Documento programmatico a favore dei minori

I Popolari Liberali di Carlo Giovanardi fanno proprie le istanze dell’Associazioni che operano a favore dei minori che vengono accolti o in attesa di adozione dalle famiglie italiane e che oggi, dopo anni di impegno, richiede un forte riconoscimento politico.Le cifre di tanto impegno di solidarietà attiva sono eloquenti:Negli anni circa 800.000 bambini in gran parte orfani sono stati accolti in altrettante famiglie oggi l’Associazione ne ospita 36.000 ogni anno ma altrettante famiglie, in numero superiore alla attuale accoglienza, stanno aiutando altrettanti ragazzi sostenendoli agli studi e nel quotidiano della loro vita.L’accoglienza ha dato vita a rapporti affettivi che si sono tradotti in adozione, in progetti di studio e di sostegno alle famiglie in difficoltà.Quei bambini, oggi maggiorenni lavorano, frequentano l’università hanno una vita, quella vita garantita dalla Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia del 1989 i cui contenuti sono:

  • Diritto ad una famiglia
  • Diritti civili e libertà dei bambini
  • Diritti culturali
  • Diritto alla salute
  • Diritto di tutela

La politica oggi deve affrontare i problemi dell’economia, delle famiglie italiane in difficoltà, dei precari e di tutti quei problemi che devono essere rimossi per un maggior funzionamento della società e dello stato, un grande compito che potrebbe far passare in secondo piano quanto l’Associazione di adozione internazionale porta avanti. I punti del programma sono:

  1. Legge sull’Affido Internazionale.
  2. Revisione delle legge sull’Adozioni Internazionali in punto Enti e loro trasparenza
  3. Riconoscimento del ruolo delle Associazioni di Volontariato che operano in campo internazionale con provata esperienza e dimostrabile capacità organizzativa sostenendone i progetti umanitari con una parte dei fondi che oggi vengono devoluti alle ONG *
  4. Modifica della legge Bossi- Fini per i visti di studio e di lavoro per quei ragazzi stranieri che inseriti in progetti di accoglienza da almeno tre anni hanno una famiglia o una associazione che li possa sostenere nel percorso di inserimento sociale in Italia.”
  5. Modifica del Dpgm 535 per uscire dagli equivoci che ne genera l’applicazione -Accorpare il Comitato minori stranieri e la Commissione adozioni Internazionali per migliorare l’efficacia ed il controllo dei minori accolti e delle adozioni internazionali.
  6. Promuovere nuove disposizioni per i minori non accompagnati per garantire loro il ritorno nella famiglie di origine in tempi brevi, diversamente garantire loro una vita sociale nel nostro Paese sotto il controllo del Tribunale dei minori aiutando i Comuni nello svolgimento di questo delicato compito.

Il documento è stato votato all’unanimità nella riunione Regionale dell’Emilia Romagna dei Popolari liberali nel Popolo della Libertà tenutasi a Modena il 4 marzo 2008. I Popolari Liberali di Carlo Giovanardi